Comune di Budoni

Portale ufficiale del Comune di Budoni

29-04-2017
Pathway: HOME » Ufìtziu de sa limba sarda

Ufìtziu de sa limba sarda

inSarduCOMUNICADU ISTAMPA 

Abertu Ufìtziu de sa limba sarda in sa Provìntzia de Terranoa Tèmpiu

In su mese de maju sa Provìntzia de Terranoa Tèmpiu at ativadu s'Ufìtziu de sa limba sarda cunforma a sa lege istatale de tutela de sas minoria linguìsticas (lege 482/1999).

S'Ufìtziu est un'isportellu itinerante e interessat 13 comunas de sa Provìntzia e sunt Tèmpiu, Badesi, Alà, Buddusò, Belchidda, Monte, Budune, Figari (Golfo Aranci), Locusantu, Padru, Sant'Antoni, Lungoni, Santu Diadoru. S'Ufìtziu tenet comente obietivu printzipale cussu de dare assistèntzia in s'impreu ufitziale de su sardu, de consulèntzia a sas amministratziones comunales, a sas istitutziones iscolàsticas, a sos assòtzios, a sos tzitadinos pro sa promotzione e s'impreu de sa limba sarda in totu sos àmbitos e in totu sas ocasiones de bida polìtica, sotziale, econòmica, amministrativa e culturale.

Su progetu cheret promòvere s'impreu orale e iscritu de sa limba sarda siat in intro a s'amministratzione siat in sos raportos cun sos tzitadinos e in su matessi tempus bolet favorire e valorizare finas sa limba faeddada in custu territòriu, su gadduresu. At a èssere còmpitu de sa responsàbile de s'Ufìtziu linguìsticu provintziale, Giovanna Tuffu, istudiosa de limba sarda,  fàghere initziativas de valorizatzione siat de su sardu e finas de su gadduresu tràmite addòvios, cunferèntzias, presentatzione de libros e proietzione de cortometràgios a manera de mustrare comente s'impreu de una limba minoritària comente su sardu o su gadduresu, potzat èssere "normale" non setzi in àmbitu familiare, ma finas in sos cuntestos formales comente in sos ufìtzios pùblicos e in sa bida de cada die, pro nàrrere in sas iscritas de impreu pùblicu comente avisos a su pùblicu de gènere diferente, ordinàntzias, delìberas, ma finas  locandinas, targhetas, publitzidade, giornales ecc. Juvanna Tuffu est finas responsàbile de s'Ufìtziu de sa limba sarda de sa comunas de Tèmpiu, Badesi, Monte, Belchidda, Budune e Padru. Daniela Masia est sa responsàbile de s'Ufìtziu de sa limba sarda de sas comunas de Figari, Locusantu, Sant'Antoni, Lungoni, Santu Diadoru, Alà e Buddusò.

S'Ufìtziu de sa limba sarda ets abertu a su pùblicu in custas dies: in Tèmpiu su lunis de sa prima e de sa de tres chidas de su mese (dae sas 9,00 a sas 14,00), in Monte su martis de sa prima e de sa de tres chidas de su mese (dae sas 9,00 a sas 14) e su primu mèrcuris de su mese; in Belchidda su martis (dae sas 14.30 a sas 17.30) e sa giòvia (dae sas 9 a sas 14) de sa prima chida de su mese e sa giòvia de sa de tres chidas de su mese; in Terranoa sos mèrcuris de su mese e su martis de sa segunda chida; inPadru su mèrcuris de sa segunda chida de su mese e sa giòvia de sa de bator chidas de su mese; in Budune sa giòvia de sa segunda chida de su mese (dae sas 9 a sas 14); in Badesi su lunis de sa de duas e de sa de bator chidas de su mese.

S'ufìtziu tenet finas un indiritzu de posta eletrònica: ufitziu.terranoa.tempiu@gmail.com


inSardu

COMUNICATO STAMPA

Nuovo sportello linguistico nella Provincia di Olbia-Tempio

Nel mese di maggio la Provincia di Olbia-Tempio ha attivato l'Ufficio della lingua sarda,   in conformità alla legge statale di tutela delle minoranze linguistiche (legge 482/1999). L'ufficio è uno sportello itinerante che coinvolge 13 comuni della provincia e comprende Tempio, Badesi, Alà dei sardi, Buddusò, Berchidda, Monti,  Budoni, Golfo Aranci, Luogosanto, Padru, Sant'Antonio di Gallura, Santa Teresa, San Teodoro. Lo sportello ha tra i suoi obiettivi principali quello di fornire assistenza nell'uso ufficiale e corrente del sardo, di consulenza all'amministrazione comunale, alle istituzioni scolastiche, alle associazioni, ai cittadini per la promozione e l'uso della lingua sarda in tutti gli ambiti e in tutte le occasioni di vita politica, sociale, economica, amministrativa e culturale.

Il progetto intende promuovere l'uso orale e scritto della lingua sarda sia all'interno dell'amministrazione sia nei rapporti con i cittadini e contestualmente intende promuovere e valorizzare anche la lingua parlata in questo territorio, il gallurese. Sarà cura della responsabile dell'ufficio linguistico provinciale, Giovanna Tuffu, studiosa di lingua sarda, promuovere iniziative di valorizzazione sia del sardo e contemporaneamente del gallurese attraverso, convegni, conferenze, presentazione di libri e proiezione di cortometraggi in modo da dimostrare come l'uso di una lingua minoritaria come il sardo o il gallurese possa essere "normale" non solo in ambito familiare, ma anche nei contesti formali come negli uffici pubblici e nella vita di tutti i giorni, ad esempio nelle scritte d'uso pubblico come locandine e avvisi di vario genere rivolti al pubblico, pubblicità, giornali ecc. Giovanna Tuffu è anche responsabile dell'ufficio di lingua sarda dei comuni di Tempio, Badesi, Monti, Berchidda, Budoni, Padru. Daniela Masia è la responsabile dell'ufficio della lingua sarda dei comuni di Golfo Aranci, Luogosanto, Padru, Sant'Antonio di Gallura, Santa Teresa, San Teodoro, Alà dei sardi e Buddusò.

Lo sportello linguistico sarà aperto al pubblico nei giorni seguenti: a Tempio il primo e il terzo lunedì del mese (dalle 9 alle 14); a Monti il martedì della prima e della terza settimana del mese dalle 9 alle 14 e il primo mercoledì del mese; a Berchidda il martedì (dalle 14,30 alle 17.30) e il giovedì (dalle 9 alle 14) della prima settimana del mese e il giovedì della terza settimana del mese, a Olbia i mercoledì del mese e il martedì della seconda settimana, a Padru il mercoledì della seconda settimana del mese e il giovedì della quarta settimana del mese; a Budoni il giovedì della seconda settimana del mese (dalle 9 alle 14), a Badesi il secondo e il quarto lunedì del mese.

L'ufficio ha anche un indirizzo di posta elettronica: ufitziu.terranoa.tempiu@gmail.com.