Comune di Budoni


Aree Tematiche L'Amministrazione Vivere Budoni Servizi Albo pretorio
HOME » Aree Tematiche » Notizie » BANDO PUBBLICO “PROGETTO TERZA ETA'"
Politiche giovanili, scuola, educazione

12/07/2019

BANDO PUBBLICO “PROGETTO TERZA ETA'"

DESTINATARI DEL PROGRAMMA
In esecuzione alla Delibera di Consiglio Comunale n° 19 del 14.06.2019

PREMESSA
L’Assessorato alle Politiche Sociali, Dinamiche della Famiglia e Pubblica Istruzione del Comune di Budoni (SS), nell’ambito delle iniziative a favore degli anziani, attraverso il “PROGETTO TERZA ETA’”, intende perseguire le seguenti finalità di rilevanza sociale:
- attività di sorveglianza presso parchi e giardini, al fine di costituire valido deterrente alle infrazioni inerenti l’igiene e il decoro urbano. In casi eccezionali e su espressa autorizzazione degli Uffici preposti possono essere previsti servizi particolari e limitati nel tempo, quali servizi di sorveglianza presso strutture a carattere culturale, durante manifestazioni organizzate e/o sponsorizzate dal Comune.
- costruire un sistema di sicurezza intorno agli alunni delle Scuole primaria e secondaria di primo grado, per eliminare eventuali pericoli durante l’entrata e l’uscita dalle Scuole;
- garantire alle persone coinvolte nel progetto una partecipazione attiva alla vita sociale culturale della comunità in cui essi vivono, valorizzandone le esperienze di vita;
- rappresentare una possibilità per una maggiore presenza di persone titolate a segnalare situazioni anomale ed eventuali disservizi, con conseguente facilitazione per l’Amministrazione Comunale nella risoluzione di problematiche delicate.

REQUISITI
Per essere considerati idonei all’incarico di “PROGETTO TERZA ETA’”, i cittadini interessati devono:
1) essere residenti nel Comune di Budoni (SS);
2) avere un’età compresa tra i 60 e i 75 anni (al compimento del 75° anno il volontario dovrà portare a termine il servizio);
3) essere pensionati;
4) essere in possesso di idoneità psico-fisica specifica (in relazione ai compiti descritti nel presente regolamento) dimostrata mediante certificato medico (rilasciato dal medico di base);
5) godere dei diritti civili e politici;
6) non essere stati condannati con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone, per delitti riguardanti l’appartenenza a gruppi eversivi e/o di criminalità organizzata, nonché per reati aventi ad oggetto l’uso e/o consumo di sostanze stupefacenti.
utile promuovere in base alle esigenze del territorio, purché consenta l’inserimento sociale dei soggetti chiamati a espletarla;

PROGETTO D'INTERVENTO
Il progetto è finalizzato alla chiamata per il servizio di volontariato di 3 persone estendibile a 5;
I beneficiari dovranno obbligatoriamente sottoscrivere un disciplinare con il Comune di Budoni,
il quale sarà sottoscritto dal richiedente e definirà il tipo di servizio al quale la persona è preposta,
il numero delle ore mensili di servizio richiesto e il compenso forfettario.
Chi non accetta o interrompe il servizio civico senza autorizzazione da parte dell'Ente perde il diritto al contributo.

SERVIZIO
Contemplata l’attività di sorveglianza presso parchi e giardini, al fine di costituire valido deterrente alle infrazioni inerenti l’igiene e il decoro urbano;
Il volontario del servizio “PROGETTO TERZA ETA’”, in caso di rifiuto immotivato per tre volte consecutive, viene considerato decaduto dall’incarico.
Le prestazioni giornaliere di ciascun volontario non devono superare le 4 ore a seconda della mansione e comprendono:
1) opere di manutenzione ordinarie e straordinarie di edifici pubblici, completamento di porzioni di marciapiedi mancanti e opere di arredo urbano;
2) ogni altra attività, anche di supporto amministrativo, che l'Amministrazione Comunale ritenga utile promuovere in base alle esigenze del territorio, purché consenta l’inserimento sociale dei soggetti chiamati a espletarla;
3) di vigilanza presso le Scuole cittadine (primaria e secondaria di primo grado) negli orari di entrata e di uscita.
4) attività di servizio particolari quali coordinamento di risorse umane;
Prestazioni di attività non specificamente previste nel mansionario, sono comunicate per iscritto o a mezzo posta elettronica.
Vengono inoltre consegnati idonei elementi di riconoscimento e attrezzature, che devono essere riconsegnati in buono stato di conservazione, salvo il normale deterioramento per l’uso, al momento di cessazione definitiva del servizio di volontariato “PROGETTO TERZA ETA’”.
A ciascun volontario è assicurato, con spesa a carico dell’Amministrazione Comunale, contro eventuali infortuni in cui potrebbe incorrere e contro i danni che potrebbe arrecare a terzi esclusivamente nello svolgimento delle mansioni affidate.
Al Comune di Budoni spetta il controllo sull’attività svolta, adottando gli opportuni provvedimenti per migliorare l’attività oggetto del presente Regolamento.

SERVIZIO DAVANTI ALLE SCUOLE
Prima dell’inizio di ogni anno scolastico vengono assegnate ai volontari inseriti del “PROGETTO TERZA ETA’” Le mansioni da svolgere (per iscritto in apposito mansionario controfirmato dai volontari), con l’indicazione degli orari di svolgimento delle stesse, perlopiù in corrispondenza degli orari di entrata e di uscita dalle Scuole.
1) Il servizio prevede una prestazione che va a coprire gli orari di entrata e di uscita delle Scuole;
2) Il rapporto tra i volontari, gli alunni e i loro accompagnatori deve essere improntato all’educazione, al rispetto e alla tolleranza;
3) Il fine principale del servizio prestato dai volontari è quello di costituire, mediante la propria presenza, un concreto ed efficace deterrente all’assunzione di comportamenti scorretti e/o pericolosi da parte degli alunni, tutelando al contempo la loro sicurezza;
4) I volontari svolgono le proprie attività davanti alla scuola assegnata, invitando i minori ad utilizzare l’attraversamento pedonale e, ove occorra accompagnando gli stessi dopo essersi accertati che i veicoli si siano arrestati, senza procedere tra l’altro ad alcuna intimidazione nei confronti dei conducenti dei veicoli;
5) Laddove davanti alla scuola vi sia un agente della Polizia Municipale, il volontario deve collaborare senza interferire o sostituirsi all’agente, seguendone le indicazioni;
6) I volontari devono segnalare eventuali anomalie, sia accertate durante il servizio che riferitegli dai cittadini, alla Polizia Municipale;
7) Non devono procedere a contatti verbali con eventuali trasgressori, ma segnalare il fatto accaduto alla Polizia Municipale;
8) Devono sorvegliare, qualora previsto, i percorsi casa-scuola;
9) Devono assicurare che la discesa dei bambini dall’autobus avvenga in perfetto ordine e sicurezza.

DURATA DELL’INCARICO
Gli incarichi assegnati ai singoli volontari si ritengono rinnovati annualmente per tutto il periodo di validità del bando con un rimborso forfettario mensile di Euro 4,50 all’ora per le spese “vive”, che gli stessi sostengono, e cessano per i seguenti motivi:
1) Revoca dell’incarico per inosservanza di quanto disposto dal presente regolamento nonché per inosservanza delle norme di legge e/o di costume;
2) Dimissioni scritte da parte del volontario aderente al servizio “PROGETTO TERZA ETA’”;
3) Raggiungimento del limite di età indicato all’art. 1 del regolamento sopra citato;
4) Atto di cessazione del Servizio disposto dalla Amministrazione Comunale.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. N. 196/2003:
I dati personali forniti per la partecipazione al procedimento verranno trattati esclusivamente per le finalità istituzionali dell' Amministrazione;
Il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio, l'eventuale rifiuto a fornire tali dati potrebbe comportare il mancato perfezionamento del procedimento e delle successive fasi;
il trattamento sarà effettuato sia con modalità manuali mediante l'uso di procedure informatiche; il trattamento dei dati verrà effettuato in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi e potrà essere effettuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici idonei a memorizzarli, gestirli e trasmetterli.
I dati sensibili e giudiziari non saranno oggetto di diffusione, tuttavia alcuni di essi potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici o privati nella misura strettamente indispensabile per svolgere attività istituzionali previste dalle vigenti disposizioni, e secondo quanto previsto dalle disposizioni contenute nel D.lgs. N. 196/2003.
Il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Budoni, che si identifica nella persona del Responsabile del Settore dei LL.PP. del Comune.
Al titolare del trattamento o al Responsabile del Settore ci si potrà rivolgere senza particolari formalità per far valere i diritti dell'interessato, ex art. 7 del D.lgs. N. 196/2003.

COPERTURE ASSICURATIVE
Tutti coloro che presteranno l’attività socialmente utile saranno assicurati, con spese a carico dell’Amministrazione Comunale, contro i rischi di infortunio in cui potrebbero incorrere in servizio, nonché contro i rischi di responsabilità civile verso terzi conseguenti a colpa nello svolgimento delle mansioni affidate.

TERMINI E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE AL PRESENTE BANDO
Le richieste dovranno essere compilate esclusivamente su apposito modulo allegato al presente bando.
Le richieste compilate in ogni parte, debitamente firmate e corredate dalla documentazione richiesta - dovranno essere presentate - a pena di esclusione - all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Budoni entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 19.07.2019 corredate della seguente documentazione:
1) Copia documento d’identità del richiedente, in corso di validità;
2) Copia codice fiscale;
3) Autocertificazione di non aver riportato condanne con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone e per delitti riguardanti l’appartenenza a gruppi eversivi e/o criminalità organizzata.
Successivamente all'ammissione il beneficiario sarà sottoposto a Visita Medica;

LA RESPONSABILE DEL SETTORE - Geom. Massimo Maccioni

BANDO PUBBLICO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

BANDO PUBBLICO  “PROGETTO TERZA ETA'